Wrecking Ball – il Boss enciclopedico

Ho ascoltato un po’ di volte il nuovo di Springsteen. Io il Boss lo seguo da sempre, ogni volta che lo ascolto a volume un po’ alto mi commuovo – in particolare coi vecchi brani, pre-born in the USA per capirci.

Il Boss, oggi.

Con questo disco Springsteen è arrivato alla maturità, intellettuale e sentimentale: spariscono tutte le tracce di adolescenzialismo, quelle che lui metteva spesso nei suoi testi per agganciare il feeling basico dei ragazzi. Ora non parla più a un’audience definita, è ecumenico.

Anche enciclopedico: i generi che tocca in questo disco sono tutti quelli che caratterizzano la musica pop americana.

Folk, Country, cantautorato (quanto Dylan si sente in questo disco!), soul, doo-wop, e rock. Tanto rock, come ne mancava da tempo.

Però, prima di definirlo un capolavoro ci vuole qualcos’altro. Ci vuole una hit e hit ce ne sono potenzialmente due (la title track e We Take Care Of Our Own) ma scommetto quel che volete che non andranno al #1 né in USA né in Europa. DOpo aver sentito il disco per la terza volta, ho preso il telecomando e mi sono guardato in tv il concerto del Madison Square Garden del 2001 prodotto da HBO. E non c’è paragone.

Non vedo l’ora di andare a vederlo a Giugno a San Siro. Sarà una serata di commozione e di gioia, di rock vero come non ne fanno più. E sarà merito delle vecchie canzoni.

Bentornato Bruce, ti aspetto a mente aperta.

3 pensieri su “Wrecking Ball – il Boss enciclopedico

    • E’ una gran canzone Death to My Hometown. MA secondo me non è una vera hit, piuttosto una di quelle canzoni che ti entra nella pancia e non se ne va mai più. Gli echi di Warren Zevon sono fortissimi e il richiamo alla musica tradizionale delle isole britanniche la rendono un pezzo a sé, che fa parte dell’essere enciclopedico di questo disco. Qui Bruce mischia sia la musica tradizionale anglosassone, sia la ballata classica della musica popolare americana sia il rock californiano à la Zevon appunto. Diventerà un classico, forse, ma non una hit 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...